Comitato Scientifico.
E’ professore di Sociologia della Globalizzazione e dei Nuovi Media all’Università Statale di Milano, dove ricopre il ruolo di Professore Associato di Sociologia.Adam Arvidsson ha insegnato in Inghilterra e Danimarca, dove è rimasto per sei anni. Nel 2006 ha pubblicato il suo ultimo libro sulla funzione del brand nell’economia dell’informazione (Brands. Meaning and Value in Media Culture, London;Routledge, 2006, traduzione italiana con Franco Angeli, 2010). S’interessa di nuove forme di produzione ed organizzazione economica emerse con le ultime evoluzioni dei nuovi media. Gestisce il blog Societing nel tentativo di raccogliere le novità emergenti della social innovation e della Open Economy in generale. Di prossima pubblicazione The Ethical Economy: Business and Society in the 21st Century, in collaborazione con la Columbia University Press.
Personaggio eclettico, fin da bambino gioca con tutte le tecnologie per la comunicazione (fax, fotocopiatrice, radio, modem… ). Con Mirko Pallera fonda nel 2000 il collettivo NinjaMarketing primo blog/osservatorio sul marketing non-convenzionale ed i social media. Membro dello IADAS (Accademia di Arti e Scienze Digitali di New York), autore con Mirko Pallera e Bernard Covà di “Marketing Non Convenzionale: virale, guerriglia, tribale ed i 10 principi del marketing post-moderno” (Edizioni Il Sole 24 Ore), attualmente si occupa di etnografia digitale ed antropologia evoluta ed è docente di Brand Reputation Management presso la facoltà di Economia dell’Università di Urbino “Carlo Bo”. Addvisory Board del progetto di ricerca “Responsible Business in the Blogsphere” presso il Center for Corporate Values della Copenhagen Business School; docente di web communication e marketing mediterraneo presso l’istituto Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri e direttore scientifico del Forum Internazionale sul Marketing e Management Mediterraneo, progetto di ricerca italo-francese (Euromed-Bocconi) che lavora su un modello di Marketing sostenibile. Dal 2005 al 2010 è stato strategic planner della Digital Media Company NINJALAB curando progetti per aziende del calibro di: Google, RAI, MTV, Cantine Antinori, Saiwa, Diesel, Heineken, Barilla, Tim, Mulino Bianco, Vodafone ed altri. Lavora al gruppo di ricerca sul Societing per la creazione di un modello applicativo di Etngorafia Digitale come metodologia di base per i progetti di Social Innovation.
Anna Cossetta, insegna Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro e Economia e Politica dello Sviluppo presso l’Università di Genova. Si occupa da molti anni di tematiche riferenti la cooperazione internazionale, il volontariato, le relazioni in Rete. Tra le sue pubblicazioni: Sviluppo e cooperazione. Idee, politiche, pratiche (Franco Angeli, 2009), Impegno e passione. Il modello del Servizio Civile in Liguria (Bonanno, 2010), Il dono al tempo di Internet, con Marco Aime (Einaudi, 2010), Servizio Civile, la Liguria fa rotta per l’Europa (Bonanno, 2010).
Insegna Sociologia dei new media e Comunicazione pubblicitaria e Linguaggi mediali presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, dove ricopre, inoltre il ruolo di vicedirettore LaRiCA (Laboratorio di Ricerca sulla Comunicazione Avanzata) presso il Dipartimento di Scienze della Comunicazione. Coordina il corso di Laurea in Scienze della Comunicazione della medesima Facoltà ed il dottorato in Sociologia della comunicazione e scienze dello spettacolo. Gestisce il blog mediamondo dal 2004. Sta lavorando su una monografia sui pubblici connessi e ha pubblicato “I media-mondo. Forme e linguaggi dell’esperienza contemporanea” (2004) nonché saggi e articoli relativi alla relazione tra media, identità e società. E’ membro dal 2007 del direttivo dell’Associazione Italiana di Sociologia.
Luciano Floridi è Professore di Filosofia dell’Informazione presso la University of Hertfordshire. Dove è anche titolare della cattedra UNESCO di Information and Computer Ethics. È membro del St. Cross College (Università di Oxford), dove dirige l’IEG (Oxford University Information Ethics research Group), di cui è anche fondatore.
Conosciuto per i suoi studi sulla tradizione scettica (scetticismo) e per il suo lavoro di fondazione della filosofia dell’informazione e dell’etica informatica (information ethics), due campi che ha contributo a costituire. È fondatore e coordinatore, con Jeff Sanders, dello (IEG), gruppo di ricerca interdipartimentale sulla filosofia dell’informazione all’Università di Oxford. Ha lavorato nella humanities computing e ha fondato e diretto il Sito Web Italiano di Filosofia (SWIF). È attualmente Presidente della IACAP, la International Association for Computing And Philosophy, della quale in passato è stato Vice Presidente.
Alessandro Caliandro.
È dottore di ricerca in Sociologia ed ha conseguito il PhD presso la Graduate School in Social, Economic and Political Sciences dell’Università degli Studi di Milano, con una tesi dal titolo: “Il lavoro affettivo dei consumatori volto alla co-creazione di valore sui social media: un’indagine netnografica”. Attualmente è Responsabile del Dipartimento di Etnografia Digitale di Viralbeat. Prima di dedicarsi alla Netnografia e ai Digital Methods si è occupato per un certo periodo di sociologia e antropologia della religione, infatti si è laureato in Scienze Sociali nel 2007 con un tesi etnografica dal titolo: “La possessione diabolica nel contesto cattolico: crisi e ricostruzione della presenza”.
Giovanna Montera.
La grande passione per le persone e le nuove tecnologie si concretizza ogni giorno nel lavoro di ricerca e di analisi dei fenomeni sociali in Rete. Laureata in Comunicazione d’impresa, inizia il suo cammino professionale nel mondo della comunicazione digitale nei primi anni del 2000 è oggi responsabile dell’Osservatorio Mamme 2.0 del Centro Studi di Etnografia Digitale e Chief Operation Officer del centro media 2.0 ViralBeat.
Massimo Airoldi.
Web Analyst per la media company Viralbeat, laureato in Scienze Sociali con una tesi intitolata “L’identità tra Rete e Realtà” – studio comparato delle presentazioni del self tra diversi spazi digitali e fisici, che utilizza l’identità collettiva degli studenti Erasmus come case study. È attualmente dottorando in sociologia presso la Graduate School in Social and Political Sciences dell’Università degli Studi di Milano. Si interessa di comunicazione, interazione sociale, brand e identità di gruppo, temi che da alcuni anni studia antropologicamente nel loro habitat ideale: il Web. Nel tempo libero, aspirante cantautore.
Stefania Barina.
Laureata in Sociologia presso l’Università Bicocca di Milano con uno studio sull’immigrazione altamente qualificata nel sistema di ricerca e innovazione milanese. Sta attualmente concludendo la Laurea Specialistica in “Scienze sociali per la Ricerca e le Istituzioni” presso l’Università degli Studi di Milano con il progetto di tesi “Brand Value & CSR: la dinamicità delle reti semantiche sul Web “. Lavora come WebAnalyst per Viralbeat dal 2010; collabora come ricercatrice con Societing e con progetti di ricerca universitari. Si diletta con la lingua Cinese e la danza.
Davide Beraldo.
Laureato in Scienze Sociali, con un background in informatica e una grande passione per la ricerca e la teoria sociale. È attualmente dottorando in sociologia presso la Graduate School in Social and Political Sciences dell’Università degli Studi di Milano, ed analista netnografo presso ViralBeat, dove si occupa prevalentemente di Online Social Network Analysis e dello sviluppo di tools per l’estrazione di dati dal web.
Corina Iamandi.
Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università A.I. Cuza della sua città natale, Iasi, Romania. Ha completato gli studi con una laurea specialistica in Corporate Communication alla Aarhus School of Business, Danimarca, scrivendo una tesi sull’utilizzo dei Social Media nella comunicazione strategica di impresa. E’ attulmente analista netnografica presso la media company Viralbeat.
Chiara Russo.
Laureata in Comunicazione e Società presso la facoltà di Scienze Politiche all’Università degli Studi di Milano con la tesi “Indagine netnografica nelle comunità di mamme online: una proposta di classificazione delle mamme influenti”, frequenta ora la specialistica in Comunicazione Pubblica e d’Impresa e collabora per Viralbeat come WebAnalyst.
Coltiva la sua passione per la medicina, la maternità e la puericultura attraverso un costante studio sulle Mamme 2.0.
David Consolazio.
Dottore Magistrale in “Scienze Sociali per la Ricerca e le Istituzioni”, lavora come Netnografo per la Social Media company Viralbeat.
Particolarmente interessato alle tematiche di disuguaglianza sociale, culturale ed economica, insegue il progetto di far emergere identità marginali tramite la ricerca condotta attraverso il Web.
Amante della pizza e della musica underground.
Tiziano Bonini.
Tiziano Bonini è ricercatore in media studies all’Università Iulm di Milano. Si occupa di radio, e social media, cultura digitale e pubblici connessi. Lavora come autore free lance per Radio24.
Eleanor Colleoni.
Collabora attualmente al progetto “Responsable business in the Blogosphere” con il Centro di Corporate Social Responsibility presso la Copenhagen Business School e il Dipartimento di Informatica e Modelli Matematici presso la Denmark Technical University, in qualita´ di Post-doc Researcher. Con un background in Informatica e Scienze Sociali, Elanor e´principalmente interessata all´analisi e alla visualizzazione di “online large scale social networks”.
Bertam Niessen.
PhD in Urban Studies, è stato post-doc researcher presso il Dipartimento di Scienze Politiche della Statale di Milano, dove ha lavorato sullo sviluppo della community di open fashion Openwear, all’interno del progetto EU EDUfashion. Collabora con il Dipartimento di Sociologia dell’Università Milano Bicocca. E’ membro fondatore del collettivo di arte elettronica Otolab, con il quale dal 2006 è professore di performance audiovisiva alla NABA di Milano. E’ parte del Management Commitee di Digicult, portale e rivista di arte digitale, cultura digitale e new media art.
Umberto Pellegrini.
Si definisce curioso ed il suo interesse è sempre stato quello di capire la società e gli individui per capirne i bisogni e le necessità, sì da aver modo di soddisfarle. Amante dei Ramones e dei Fast Four è vegetariano fin dall’infanzia ed ora è vegano nonché antispecista. Oggi impiegato nel Digital Marketing, dove spera di militare a lungo, ha avuto anche esperienze in vari settori funzionali d’azienda, con l’intento di approfondirne le dinamiche e particolarità al fine di poter, un domani, capire meglio ed articolare le strategie aziendali. E’ inoltre laureato in economia oltre che AIESEC Alumnus.
Laura Alessandrini.
Laureata in Sociologia *Comunicazione Pubblicitaria* ha scritto una tesi in collaborazione con il Centro Studi Etnografia Digitale. Fotografa, blogger e digital strategist scrive di comunicazione web, ama creare con le immagini ed i video.