Viagra, fa bene solo al sesso o anche al cuore?
Viagra, fa bene solo al sesso o anche al cuore? In questa puntata si fa un po’ di chiarezza sul Viagra.
L’ultima puntata (“Sesso e cuore, amici per la pelle”) ha generato una inaspettata attenzione con molte, moltissime, email per chiedere ulteriori delucidazioni e soprattutto per avere rassicurazioni da parte di chi avendo avuto un INFARTO O COMUNQUE UNA ISCHEMIA CARDIACA, MOLTO COMPRENSIBILMENTE È PREOCCUPATO PER LE POSSIBILI CONSEGUENZA DELLA ASSUNZIONE DI VIAGRA e cugini.
Vediamo di chiarirci.
Gli inibitori delle fosfodiesterasi (viagra, Cialis, Levitra, Spedra) sono farmaci “veri”! Che, con un meccanismo che ci siamo già più volte detto, determinano la VASODILATAZIONE dei corpi cavernosi e quindi l’EREZIONE.
SONO, quindi, FARMACI VASCOLARI. E come tali vanno ben gestiti, stando attenti alle dosi e al loro utilizzo. Se il dosaggio medio di un Viagra è 50 mg e un maschietto fosse così “sciocchino” (in effetti dovrei usare ben altri termini per definire un simile stolto…!) da assumerne 9 o 10 volte la dose ritenendo così (stupida follia!) di essere così 9 o 10 volte più virile, allora SI che il farmaco potrebbe anche far male. Ma in questo caso la “colpa” non è del farmaco ma dello…” Sciocchino…”. Come dire una aspirina non fa male, 10 aspirine assieme. SI!
Vero è che questi farmaci, essendo VASODILATATORI (ed in effetti tra gli effetti collaterali, nei soggetti sani, si potrà osservare rossore al viso e mal di testa entrambi da vasodilatazione) POSSONO ABBASSARE UN PO’ LA PRESSIONE. E allora si capisce perché bisogna avere una certa cautela in particolare se si assumono dei NITRATI di cui potenziano i già robusti effetti ipotensivi rendendone incompatibile la contemporanea assunzione.
A questo punto siamo vicini alla risposta al quesito iniziale: MA NEI CARDIOPATICI CI SONO PERICOLI?
Il paziente cardiopatico, specie se affetto da cardiopatia ischemica, assume, in effetti, spesso i nitrati (esempi: MONOKET, NITROSORBIDE, cerotti come NITRACHET o NITRODERM o altri o, al bisogno, il CARVASIN sublinguale). Tutti questi farmaci, a base di nitrosorbide (nitrati), presentano un effetto sommatorio di vasodilatazione con possibilità di ipotensione acuta (collasso cardiocircolatorio) ed ipoperfusione di tutti i tessuti, compreso il miocardio, con conseguenze anche fatali.
Attenzione deve essere anche presa da pazienti con stenosi aortica o cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva (malattie rare e pericolose) nei quali il Viagra può essere pericoloso anche senza associazione con i nitrati.
Un minimo di attenzione deve anche essere prestata quando si usano farmaci ipotensivi come gli a-bloccanti (doxazosina, terazosina od altri con nomi commerciali come Cardura, Dredalen, Benur, ecc.), spesso usati per l’ingrossamento prostatico oltre che per curare l’ipertensione, la cui associazione, ancora una volta, può determinare ipotensione mal tollerata.
Infine le “pillole dell’amore” sono controindicate (decisamente ovvio, direi) in pazienti con grave ipotensione arteriosa (< 90/50 mmHg), grave compromissione epatica (cirrosi), con storia recente di ictus o di infarto del miocardio (meno 3 mesi), con disturbi degenerativi della retina come retinite pigmentosa.
Diventa, perciò, essenziale fare una distinzione tra pazienti con cardiopatia stabile ed instabile.
1. Il paziente con cardiopatia stabile da almeno uno-tre mesi (ovvero una ischemia non più recente di questo periodo), asintomatico per angina, affanno, palpitazioni od altro, può assumere il farmaco. Se sta curandosi con i nitrati è necessario sospenderli per 12-24 ore (ovviamente previa autorizzazione medica).
2. Il paziente con scompenso, angina instabile, tachiaritmia od altro, specie se in cura con i nitroderivati, non dovrà assumere il Viagra, rinviandone l’assunzione a tempi migliori.
Con queste accortezze, e sempre consultandosi con l’andrologo ed il cardiologo, davvero le “Pasticche dell’amore” faranno bene al cuore… in ogni senso.
LA FRASE CELEBRE DEL GIORNO: “…Mi dia un viagra leggero e con poche compresse!” Da “In farmacia…Strafalcioni e battute”
Articoli Correlati:
Nessun articolo correlato.
Lascia un commento.
I più letti di oggi.
I più letti questa Settimana.
VersiliaToday.
Versiliatoday.it è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca al n°937 del registro periodici.
Direttore responsabile: Giacomo Lucarini.
Pubblicità su Versiliatoday.
Per la tua pubblicità su Versiliatoday potete visitare questo sito per tutte le informazioni:
oppure chiamare uno dei seguenti numeri: +39 393.3317601 Paolo +39 328.0717667 Alberto.